Lun - Ven 09:00-13:00 || 14:00-18:00 800 300 817 Email segreteria@prestitosi.it Corporate Blog
PrestitoSì Finance S.p.A. > Cessione del Quinto > Cessione del quinto: quando conviene
Cessione del quinto: quando conviene

Se si necessita di liquidità immediata o di una certa quantità di denaro a causa di una spesa improvvisa, la cessione del quinto è la tipologia di finanziamento più adatta. Può essere richiesta presso un istituto bancario o tramite il supporto di un intermediario del credito, come PrestitoSì Finance. La cessione del quinto, così come il prestito personale, è senza vincoli di destinazione, ovvero non è necessario dichiarare le ragioni per cui si richiede il finanziamento.

Quando conviene richiedere la cessione del quinto?

La cessione del quinto rappresenta una soluzione di credito semplice, veloce e sicura per i dipendenti di aziende pubbliche, private e i pensionati (sia INPS che INPDAP) e risulta conveniente in molteplici situazioni. Non crea un livello di indebitamento eccessivo durante il rimborso delle rate, in quanto va ad influire soltanto per il 20% sul netto dello stipendio o della pensione. Si tratta di un’operazione di credito garantita, esente da rischi, dato che la somma ottenuta in prestito viene restituita attraverso trattenute dirette sulla busta paga o sulla pensione del richiedente.

La cessione del quinto conviene per chi ha una storia creditizia alle spalle segnata, ad esempio, da ritardi nei pagamenti. Infatti, è impossibile ottenere un prestito personale se si ha una segnalazione in Crif o alla Centrale Rischi. Con la cessione del quinto la storia creditizia del richiedente non incide e non viene presa in considerazione, in quanto la rata di rimborso del prestito viene direttamente trattenuta dalla busta paga o dalla pensione. Si rivela, quindi, una soluzione ottimale per i cattivi pagatori o i protestati.

Risulta conveniente, inoltre, se si ha necessità di ricorrere ad ulteriore liquidità. Infatti, è possibile ricorrere ad un prestito delega o cessione del doppio quinto che consiste nella possibilità di trattenere due quinti dello stipendio o della pensione.

È chiaro, quindi, che la cessione del quinto si rivela una scelta vantaggiosa per chiunque abbia un lavoro che garantisca una busta paga adeguata, sebbene non sia accessibile per i dipendenti di aziende piccole. Infatti, per legge, si può ottenere se l’azienda conta almeno 16 dipendenti.

I vantaggi della cessione del quinto

Tra i vantaggi, che in parte abbiamo già elencato, della cessione del quinto dello stipendio o della pensione c’è da considerare la durata e l’assenza di garanzie. La cessione del quinto conviene in quanto può arrivare fino a 120 mesi e, grazie alla copertura assicurativa inclusa nella rata, non è richiesta alcuna garanzia per ottenere il prestito. Possiamo, quindi, riassumere così i principali benefici che la cessione del quinto garantisce:

  • Tasso fisso e rata costante;
  • Non è richiesta la presenza di un garante;
  • Accessibilità anche con segnalazioni CRIF;
  • Facile e veloce da ottenere;
  • Durata estendibile fino a 10 anni;
  • Restituzione delle rate in automatico;
  • Prestito non finalizzato;
  • Può essere rinnovata;
  • Assicurazione per il rischio di impiego e morte prematura è inclusa nella rata.
About the author

Maria Castelluccio è copywriter e blogger PrestitoSì Finance S.p.A. Inguaribile amante della scrittura tanto da farle intraprendere il percorso di studi in lettere moderne e a conseguirne il titolo. Attualmente si occupa del blog di PrestitoSì Finance e di comunicati stampa.