Lun - Ven 09:00-13:00 || 14:00-18:00 800 300 817 Email segreteria@prestitosi.it Corporate Blog

Finanziamenti Aziendali

PrestitoSì Finance S.p.A. > Finanziamenti Aziendali

Cos’è un finanziamento aziendale?

Il finanziamento aziendale nasce come strumento di supporto alle imprese, con l’obiettivo di offrire nuove prospettive di crescita, sviluppo ed innovazione. È necessario analizzare i vari tipi di finanziamenti alle aziende per poter comprendere qualcosa in più su questo settore.

Come si finanzia un'azienda

Un’azienda può avvalersi, fondamentalmente, di due fonti di finanziamento:

▪ Finanziamento Aziendale interno

▪ Finanziamento Aziendali esterno

Cos’è il finanziamento aziendale interno

Il finanziamento aziendale interno è quello in cui l’azienda, sostanzialmente, si finanzia da sé. in un’azienda individuale il compito di fornire nuove risorse all’impresa spetta al titolare. Se, invece, ci riferiamo ad una società allora saranno i soci a farsi carico di quest’onere.

Di solito, in una società il capitale predisposto per l’autofinanziamento è quello che non è stato redistribuito tra i soci e che è stato accantonato, messo momentaneamente da parte, pronto ad essere utilizzato nel momento opportuno.

Il fatto di poter contare sul capitale proprio è, per un’azienda, senz’altro importante. Si tratta, infatti, di capitale sempre disponibile, per il quale non sono previste durate o scadenze. E’, inoltre, capitale utilizzabile senza dover sottostare ai tassi d’interesse.

Ovvio che per un’azienda è sempre meglio puntare sulle proprie risorse, anziché ricorrere a supporti esterni. Tutto ciò è sintomo di una certa autonomia e stabilità da parte dell’azienda.

Cos’è il finanziamento aziendali esterno

Con il finanziamento aziendale esterno l’azienda ricorre a risorse fornite da terzi. È difficile, se non impossibile, che l’azienda, nel corso della sua esistenza, non faccia utilizzo di beni e servizi acquistati all’esterno e non prodotti internamente.

Quando, ad esempio, l’azienda acquista materie prime, fondamentali per il processo produttivo interno, e opta per un pagamento non immediato allora già si può parlare di un mini finanziamento. Ovviamente, in tal caso non entra in gioco alcun istituto di credito e l’azienda si impegna a versare quanto dovuto all’impresa fornitrice entro tempi prestabiliti ma, comunque, non troppo lunghi.

I veri e propri finanziamenti aziendali sono quelli in cui esiste un contratto stipulato tra un ente e l’impresa beneficiaria. In questo caso, l’azienda ottiene una somma di denaro in prestito e si impegna a restituirla entro una data già determinata al momento della sottoscrizione dell’accordo. Anche i tassi d’interesse vengono stabiliti a priori.

A seconda della durata del finanziamento, è possibile avere finanziamenti a brevemedio e lungo termine. I finanziamenti a breve termine durano al massimo un anno. Quelli a medio termine si estendono da un minimo di un anno ad un massimo di cinque anni. I finanziamenti a lungo termine durano più di cinque anni.

Cosa sono i finanziamenti aziendali a fondo perduto

finanziamenti a fondo perduto rappresentano un particolare tipo di finanziamento aziendale. Solitamente, vengono concessi a chi ha bisogno di fondi per avviare una nuova impresa. Si parla di finanziamenti a fondo perduto perché il ricevente non ha l’obbligo di restituire la cifra che gli è stata erogata.

Un finanziamento può essere a fondo perduto al 100% oppure al 50%. Quando il finanziamento è interamente a fondo perduto significa che il soggetto beneficiario non deve restituire nemmeno un euro all’ente che ha erogato il prestito. Quando il finanziamento è a fondo perduto al 50% vuol dire che solo una parte del prestito non deve essere restituita mentre l’altra metà va versata all’istituto di credito attraverso delle rate.

In ogni caso, i finanziamenti a fondo perduto prevedono tassi molto agevolati. Ciò perché nascono per aiutare categorie in grande difficoltà e per promuovere progetti imprenditoriali innovativi ed interessanti.

Guida sul credito ai consumatori

SCARICA LA GUIDA COMPLETA SUL CREDITO AI CONSUMATORI Leggi la Guida

Documento informativo

SCARICA IL DOCUMENTO COMPLETO Leggi

Privacy

TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE SULLA PRIVACY POLICY Informazioni sulla Privacy

FAQ

Cos’è il mutuo aziendale?
Secondo quanto stabilito dalla legge, il mutuo prevede la presenza di un mutuante e di un mutuatario. Ciò a prescindere da chi siano i due interlocutori. Dunque, anche nel finanziamento aziendale attraverso il mutuo esiste la parte mutuante, ovvero l’ente erogatore, e la parte mutuataria, in questo caso l’azienda. L’impresa che riceve un mutuo da una banca si impegna non soltanto a restituire la cifra ottenuta ma anche ad utilizzare la somma ricevuta per migliorare la produttività e la competitività dell’impresa.
Cos’è il leasing finanziario?
Il leasing è un contratto con il quale un istituto erogante mette a disposizione dell’azienda, in via provvisoria e per un determinato arco temporale, un bene mobile o immobile, in cambio del pagamento di un canone periodico. Alla scadenza del contratto di leasing finanziario, l’azienda ha la possibilità di acquistare il bene ad un prezzo prestabilito.
Cos’è il factoring?
È uno strumento finanziario che prevede la cessione di massa di crediti vantati da un’impresa ad una società di factoring. In questo modo, l’impresa ottiene immediatamente la liquidità di cui ha bisogno mentre la società di factor provvede alla riscossione dei crediti.
Qual è la differenza tra pro solvendo e pro soluto?
Sono due le tipologie di factoring a cui un’azienda può ricorrere per ottenere liquidità immediata: il factoring pro solvendo e il factoring pro soluto. Nel factoring pro solvendo l’impresa cede il credito al factor ma la responsabilità, nel caso in cui l’azienda debitrice non assolva i suoi oneri, rimane a carico dell’impresa cedente. Nel factoring pro soluto l’azienda si libera da ogni forma di responsabilità nel caso di inadempimento da parte del debitore o factor.

Scarica la nostra Brochure

Hai bisogno di una consulenza? Contattaci