Mutuo - PrestitoSì Finance S.p.A.

Mutuo

La solidità di un finanziamento, in totale semplicità









(Per consentirci di offrirle il servizio di mediazione è obbligatorio da parte sua prestare il consenso al trattamento dei dati) al trattamento dei miei Dati per le finalità di servizio (adempimento obblighi precontrattuali e contrattuali derivanti dai servizi di mediazione creditizia) di cui al punto A2 dell’informativa.

al trattamento dei miei Dati, per le finalità (di marketing e customer satisfaction) e con le modalità (e-mail, posta e/o sms, newsletter o altre forme di comunicazione a distanza) di cui al punto A3 dell’informativa.


Ottieni una Consulenza compilando il modulo ora!











(Per consentirci di offrirle il servizio di mediazione è obbligatorio da parte sua prestare il consenso al trattamento dei dati) al trattamento dei miei Dati per le finalità di servizio (adempimento obblighi precontrattuali e contrattuali derivanti dai servizi di mediazione creditizia) di cui al punto A2 dell’informativa.

al trattamento dei miei Dati, per le finalità (di marketing e customer satisfaction) e con le modalità (e-mail, posta e/o sms, newsletter o altre forme di comunicazione a distanza) di cui al punto A3 dell’informativa.


Altri prodotti

Cos’è un Mutuo?

Il mutuo è il contratto che lega due soggetti: mutuante (che coincide con l’Istituto di Credito) e mutuatario (beneficiario del finanziamento). Il mutuatario è tenuto a restituire al mutuante la somma ricevuta in prestito, rispettando le condizioni stabilite all’interno del contratto. La restituzione avviene attraverso un piano di ammortamento con rate mensili. La principale tipologia di mutuo è quella per acquisto. Attraverso questo contratto il mutuatario riceve dall’istituto di credito una somma di denaro che utilizzerà per l’acquisto di un immobile, nella maggior parte dei casi la prima casa.

Chi può richiederlo

Il mutuo può essere richiesto da cittadini italiani ma anche europei ed extracomunitari. La residenza o il domicilio fiscale in Italia per i cittadini stranieri e la presenza della carta di soggiorno è indispensabile per cittadini stranieri o extracomunitari. Per quanto concerne i requisiti anagrafici, per richiedere un mutuo è necessario essere maggiorenni. L’età massima è legata a tipologia e durata del mutuo. Solitamente, gli istituti di credito tendono ad erogare mutui a soggetti che, al termine del piano di ammortamento, non abbiano superato gli 80 anni di età. A livello economico, l’ente erogante è tenuto ad effettuare approfondite valutazioni sulla capacità di rimborso del richiedente. In particolare, questa valutazione tiene conto del rapporto tra la rata mensile del mutuo ed il reddito mensile. Solitamente, le banche e società finanziarie spingono affinché l’importo della rata non assorba più di un terzo del reddito mensile del mutuatario.

Richiedi una Consulenza
PNL
Problem-Solving

Quali documenti servono

Per i lavoratori dipendenti è necessario fornire alla banca i documenti legati alla professione e al reddito del richiedente (buste paga e modello CUD); per i lavoratori autonomi o liberi professionisti con Partita Iva sono richiesti: copia del modello Unico, l’estratto della Camera di Commercio Industria e artigianato (per i lavoratori autonomi) oppure l’attestato di iscrizione all’Albo professionale (per i liberi professionisti). Se la richiesta di mutuo è legata all’acquisto della prima casa, la banca o la finanziaria potrebbe aver bisogno di alcuni documenti relativi all’immobile da acquistare: planimetria dell’immobile, copia del compromesso, copia del certificato di abitabilità e copia dell’atto di provenienza dell’immobile.

Richiedi una Consulenza

Vantaggi di un Mutuo

Quando il mutuo è legato all’acquisto della prima casa, il mutuatario può usufruire di diversi vantaggi, tra cui:

  • Detrazione fiscali;
  • Possibilità di scegliere tra diverse tipologie di tassi (tasso fisso, variabile etc.);
  • Altre agevolazioni
Richiedi una Consulenza
Prodotti-del-Credito

Alcuni Esempi di Mutuo

Approfondimenti


SCARICA LA GUIDA COMPLETA SUL MUTUO Leggi la Guida




SCARICA IL DOCUMENTO COMPLETO Leggi




TUTTO QUELLO CHE C'È DA SAPERE SULLA PRIVACY POLICY Informazioni sulla Privacy




Quali polizze assicurative sul mutuo sono obbligatorie?
Quando si sottoscrive un mutuo esiste un’unica polizza obbligatoria: quella “scoppio e incendio”. Questa polizza tutela l’assicurato qualora l’immobile subisca consistenti danni da un’esplosione oppure da un incendio. Il mutuatario può sottoscrivere anche una polizza differente rispetto a quella proposta dall’istituto di credito erogante. Altre polizze associate al mutuo sono da considerare facoltative.
Cos'è l'ipoteca sul mutuo?
L’ipoteca è una garanzia che tutela la banca dal rischio che il mutuatario non paghi le rate. Essa viene iscritta su un pubblico registro e consente all’istituto erogante di richiedere che l’immobile oggetto dell’ipoteca stessa venga messo all’asta qualora il mutuatario non abbia pagato 18 rate mensili. Così facendo, la banca riesce a recuperare il credito che il mutuatario era tenuto a corrispondere, estinguendo il mutuo insolvente.
Cosa accade ad un mutuo cointestato in caso di separazione/divorzio?
Se il mutuo è cointestato e i due coniugi si separano o decidono di divorziare, il finanziamento va avanti regolarmente. I due coniugi, in solido, sono tenuti a pagare le rate del mutuo. Molto, comunque, dipende anche dalla sentenza di separazione o dagli accordi tra i due coniugi. Potrebbe essere stabilito, infatti, che solo uno dei due coniugi debba farsi carico del pagamento del mutuo. Anche in questo caso, però, si conferma il ruolo di garante dell’altro coniuge nei confronti dell’istituto di credito.
Cos’è la fideiussione sul mutuo?
È un’ulteriore garanzia che può richiedere un istituto di credito quando i redditi mensili del beneficiario non sono ritenuti sufficienti. La fideiussione è una garanzia fornita da un soggetto terzo, solitamente un familiare, il quale si assume l’onere del rimborso delle rate del mutuo nel caso in cui il mutuatario sia impossibilitato a farlo.
Cos'è lo spread di un mutuo?
Quando la banca applica il tasso d’interesse ad un mutuo si definisce dalla somma tra l’indice di mercato (Euribor per i mutui a tasso variabili ed IRS per i mutui a tasso fisso) e lo spread applicato dall’istituto di credito erogante. In termini semplici, lo spread è il margine di guadagno della banca che concede il finanziamento.