Prestiti Covid-19 fino a 25.000 euro: la Rete PrestitoSì offre consulenza e compilazione gratuita dei moduli

Prestiti Covid-19 fino a 25.000 euro: la Rete PrestitoSì offre consulenza e compilazione gratuita dei moduli

Nella piena consapevolezza delle difficoltà che ogni imprenditore sta attraversando in questo delicato momento, PrestitoSì vuole mostrare con fatti concreti la vicinanza a tutto il mondo delle Partite Iva. infatti, da oggi la nostra rete di nostri 170 Consulenti del Credito, Negozi e Filiali in Italia, offrirà assistenza e consulenza gratuita alla compilazione dei moduli per la presentazione delle domande per l’accesso ai finanziamenti fino a 25.000 euro.

Secondo quanto stabilito dal Decreto Liquidità, per i cosiddetti “mini prestiti” la garanzia statale del 100% è automatica e non prevede valutazione da parte del Fondo di Garanzia. Ma il primo passaggio va, comunque, compiuto presso un istituto di credito che effettuerà un’istruttoria e, in base alle sue politiche creditizie, stabilirà se concedere o meno il finanziamento.

Ricordiamo inoltre che, come prevede l’art. 13 del Decreto Liquidità, la garanzia si applica a prestiti fino a 25.000 euro, ma entro il 25% dei ricavi del beneficiario. In estrema sintesi, possono ottenere prestiti di 25.000 euro solo le imprese con un fatturato annuo non inferiore a 100.000 euro.

L’iniziativa di PrestitoSì nasce dalla volontà di mostrare vicinanza, solidarietà e sostegno concreto a tutte le piccole imprese e agli imprenditori che compongono la stragrande maggioranza del tessuto economico italiano ma che, per scelte indipendenti dalla loro volontà, si trovano costretti a vivere un periodo molto complicato, con tante incertezze sul futuro.

Per richiedere la consulenza gratuita di un Credit Advisor PrestitoSì è sufficiente compilare il modulo presente al seguente link https://prestitosifinance.it/finanziamenti-aziendali/.

 


Carmine Roca
Carmine Roca è Copywriter, Consulente SEO e Giornalista Pubblicista. Si occupa del blog di PrestitoSì, ottimizzazione per i motori di ricerca e comunicati stampa.

Commenti

Non ci sono ancora commenti. Diventa il primo!

Lascia un commento