Più di 2,6 milioni le domande di adesione a moratorie prestiti

In: News dal mercato Nessun commento

Più di 2,6 milioni, per un valore che supera i 286 miliardi di euro, le domande di moratoria sui prestiti. Circa 790.000, invece, le richieste di garanzia pervenute al fondo di Garanzia per le PMI per i nuovi finanziamenti bancari a favore di micro, piccole e medie imprese. Garanzia Italia di Sace ha ricevuto 171 richieste ed ha concesso garanzie per 8,7 miliardi di euro.

Questi sono alcuni dei risultati ottenuti dalla rilevazione settimanale della task force per l’attuazione di misure a sostegno della liquidità adottate dal Governo per fronteggiare l’emergenza Covid-19. Fanno parte della task force:

  • Ministero dell’Economia e delle Finanze;
  • Banca D’Italia;
  • Sace;
  • Mediocredito Centrale;
  • Abi;
  • Ministero dello Sviluppo Economico

I dati di Banca d’Italia

Secondo una stima di Banca d’Italia, circa il 91% delle domande o delle comunicazioni che riguardano le moratorie sono già state accolte dalle banche. Circa il 3% le domande rigettate. La percentuale restante è ancora in fase di valutazione.

Andando nello specifico, il 45% delle domande giunge da società non finanziarie. Le PMI hanno richiesto prestiti e linee di credito per circa 156 miliardi di euro. Per quanto concerne la moratoria promossa dall’ABI, sono state registrate 49 mila adesioni per un totale di 12 miliardi di finanziamenti alle PMI.

Spostando il focus sulle domande alle famiglie, esse hanno avuto per oggetto prestiti per un valore totale di circa 88 miliardi di euro. In crescita anche le domande per la sospensione delle rate del mutuo prima casa, le quali hanno raggiunto quota 177.000. le moratorie di ABI e Assofin dedicate alle famiglie hanno raccolto circa 480 mila adesioni, per circa 21 miliardi di prestiti.

In base a quanto rilevato settimanalmente da Banca d’Italia, nella settimana dal 19 al 26 giugno le richieste di finanziamento giunte agli intermediari per l’accesso al fondo di garanzia PMI sono arrivate a 976 mila, per un importo complessivo di finanziamenti che supera i 68 miliardi. Alla data del 26 giugno, più dell’82% delle domande per prestiti totalmente garantiti dal Fondo risultano approvate ed erogate.

I dati del Ministero dello Sviluppo Economico

Secondo i dati del Ministero dello Sviluppo Economico e Mediocredito Centrale, dal 17 marzo al 7 luglio 2020 le richieste giunte al Fondo dagli intermediari sono state 792.565. Tali domande riguardano garanzie per finanziamenti a imprese, artigiani, libero professionisti e lavoratori autonomi, per un importo complessivo che supera i 47,9 miliardi di euro.

788.663 domande hanno riguardato le misure introdotte attraverso i decreti “Cura Italia” e “Liquidità”, per un importo di circa 47,5 miliardi di euro. Di queste, più di 692.931 si riferiscono a finanziamenti non superiori a 30.000 euro. L’importo finanziato complessivo ammonta a circa 13,8 miliardi di euro. Alla data del 7 luglio risultano accolte 777.272 operazioni (773.638 in base ai decreti “Cura Italia” e “Liquidità”).

Leggi anche: primi segnali di ripresa dal mercato mutui e prestiti.

Mi piace

Commenti

Non ci sono ancora commenti. Diventa il primo!

Lascia un commento