Crif: +2,8% per le richieste di mutui nel 2020 - PrestitoSì Finance S.p.A.

Crif: +2,8% per le richieste di mutui nel 2020

Secondo il Barometro del credito alle famiglie di Crif, nel 2020 le richieste per l’accesso ai mutui immobiliari sono cresciute del 2,8%. Ad influire positivamente sulla crescita il boom delle richieste di surroghe. Del resto, la presenza di tassi d’interesse molto vantaggiosi ha spinto le famiglie a rinegoziare i contratti di mutuo.

L’analisi previsionale recentemente condotta da Crif insieme a Sda Bocconi ipotizza per il 2021 un progressivo recupero delle richieste di mutui, stimate tra l’11% ed il 26%. Questo è lo scenario più ottimista, a cui si è giunti prevedendo entro l’anno la fine dell’emergenza pandemica. Lo scenario pessimista prevede, invece, un picco negativo del 5%.

Quali sono le esigenze degli italiani

Approfondendo i numeri del barometro Crif scopriamo che è cresciuto del 2% rispetto al 2019 anche l’importo medio richiesto sui mutui, passando da 130.976 euro a 133.577 euro.

Nello specifico, circa il 75% delle richieste si basa su importi al di sotto del 150.000 euro. Questo conferma la tendenza delle famiglie italiane a preferire soluzioni che non gravino eccessivamente sul bilancio familiare.

Leggi anche: Report Crif Prestiti Personali 2020.

Distribuzione richieste mutui per fascia d’importo

Non emergono particolari novità dal punto di vista della distribuzione delle richieste per fasce di importo. In leggero calo, le richieste per la classe inferiore a 75.000 euro. Di contro, sono leggermente aumentate le domande per la classe compresa tra 150.000 e 300.000 euro.

Fasce di importo dei mutui 2019 2020
Fino a 75.000 € 24,0% 22,6%
75.001-100.000 € 19,8% 19,4%
100.001-150.000 € 29,9% 30,0%
150.001-300.000 € 22,7% 24,2%
Oltre 300.000 € 3,6% 3,8%

Fonte: EURISC – Sistema Informazioni Creditizie Crif

Distribuzione richieste mutui per fascia di durata

In linea con quanto detto poc’anzi, l’analisi delle richieste mutui per fascia di durata conferma il trend verso piani di rimborso lunghi. Più del 76% delle richieste ha per oggetto durate superiori ai 15 anni. In questo modo, infatti, il piano di rimborso può essere spalmato su un periodo più lungo, con importo mensile delle rate più contenuto.

Durata dei mutui richiesti                   2019 2020
0 – 5 anni 0,5% 0,7%
5-10 anni 8,2% 7,1%
10-15 anni 16,4% 15,9%
15-20 anni 25,6% 26,4%
20-25 anni 22,1% 23,3%
25-30 anni 24,4% 23,3%
oltre 30 anni 2,8% 3,3%

Fonte: EURISC – Sistema Informazioni Creditizie Crif

Distribuzione richieste mutui per fascia di età

Non si registrano grandi stravolgimenti rispetto alla distribuzione delle richieste di mutui per fascia di età. Confermato il primato della fascia tra i 35 ed i 44 anni che raccoglie poco più di un terzo delle richieste (33,8%).

Età dei richiedenti mutuo 2019 2020
18-24 anni 2,4% 2,2%
25-34 anni 25,7% 25,4%
35-44 anni 34,5% 33,8%
45-54 anni 24,3% 25,0%
55-64 anni 10,5% 11,0%
65-74 anni 2,4% 2,4%
Oltre 74 anni 0,2% 0,2%

Fonte: EURISC – Sistema Informazioni Creditizie Crif


Carmine Roca
Carmine Roca è Copywriter, Consulente SEO e Giornalista Pubblicista. Si occupa del blog di PrestitoSì, ottimizzazione per i motori di ricerca e comunicati stampa.

Commenti

Non ci sono ancora commenti. Diventa il primo!

Lascia un commento